Silvia Vincenti – Bailando con Il Signore a Rotelle

silviaNon ricordo come fosse la mia visione del mondo prima de “Il Signore a Rotelle”, ma ricordo bene quando mi chiesero di mettere la mia passione per il tango a disposizione del progetto e di ballarne uno in una scena dello spettacolo. Fin qui tutto NORMALE! Peccato, però, che questo tango (ballo di coppia per eccellenza), di NORMALE non aveva proprio niente perché dovevo ballarlo con un….“Signore a Rotelle”! Sorrisi, accettai perplessa la sfida… e cominciai questo magnifico viaggio!

Come un tango è il risultato di un progetto condiviso, in cui due persone creano una terza entità, che si chiama “coppia” e che si nutre del carattere di entrambe, così il progetto Spacca è stato ed è il progetto condiviso di tante anime, che si sono nutrite l’una dell’altra e che hanno dato corpo e anima a “Il Signore a Rotelle”.
Come in un Tango ciò che guida le due anime è l’ascolto reciproco, l’accoglienza della personalità dell’altro, per creare un incontro piacevole che si tramuti in intesa, così l’incontro con Attilio è stata una piacevole sorpresa, che mi ha costretta ad ascoltare e ad osservare aspetti della vita ai quali non facevo neanche caso perché “erano normali” e che, invece, sono sfide quotidiane per tutti i “Signori a Rotelle”.
Come in un Tango bisogna portare l’attenzione a se, non in modo egoistico, ma per conoscersi ancora più profondamente, rispettando i propri bisogni e onorando i propri limiti, oltre che le proprie ricchezze, così anche nella vita, solo in questo modo, potremo rispettare i limiti degli altri.
Come in un Tango Lei rappresenta il gioiello che rende bella la coppia, mentre Lui lavora per metterla in mostra e ne guadagna in cambio soddisfazione e nutrimento, evidenziando il valore della diversità, così “Il Signore a Rotelle” mi ha fatto scontrare con il valore di queste diversità.
…Se, come in un Tango, la vera essenza è l’abbraccio tra due anime e il culmine è quando si riesce a liberarsi di ogni barriera (fisica e mentale) e quando questo succede diventa un magnifico viaggio….
…e se, viaggiando, ti stupisci perché esistono città in cui i “Signori a Rotelle” non incontrano barriere… allora voglio continuare a viaggiare!
Perciò: “Signore a Rotelle, bailamos?”

Annunci

Informazioni su Il Signore a Rotelle

– Il Signore a Rotelle – Lo spettacolo teatrale sulle barriere architettoniche e mentali tratto dall'omonimo libro di Attilio Spaccarelli
Questa voce è stata pubblicata in Spaccattòri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...